GNU/Linux

Anche Linus Torvalds usa KDE

Questo è un interessante link ad un messaggio di Linus Torvalds che incoraggia gli utenti ad usare KDE piuttosto che Gnome. L'eccessiva semplificazione dell'ambiente desktop Gnome è alla base di questa scelta.

Please, just tell people to use KDE.

Dapper Drake in arrivo!

E' uscita da poco Breezy Badger (ovvero l'ultima versione stabile di Ubuntu, la 5.10) che è già partito lo sviluppo della prossima versione, la 6.04, prevista per Aprile 2006. Basta un semplice:

sed -i "s/breezy/dapper/" sources.list

ed il nostro sources.list è già pronto per Dapper Drake. Ora si può passare all'aggiornamento del sistema con il nostro package manager preferito, aptitude, synaptic, adept oppure il semplice:

apt-get update
apt-get dist-upgrade

Come abilitare TwinView di Nvidia su X.Org

Per abilitare la modalità multimonitor di Nvidia, chiamata TwinView, è sufficiente modificare il file /etc/X11/xorg.conf. Per prima cosa è necessario impostare:

Option "Xinerama" "false"

nella sezione "SeverFlags", poi nella sezione "Device" bisogna specificare:

Option "TwinView"

per abilitare il TwinView è necessario aggiungere, sempre nella stessa sezione:

Option "MetaModes" "1600x1200,1024x768; 1024x768;"

X DVD Shrink

X DVD Shrink è un progetto in BASH e Perl-Gtk2 che ti permette di creare copie ad uso personale di DVD anche a doppio strato in DVD da 4.7Gb.

Attualmente sono disponibili i sorgenti e l'rpm per Mandrake, però il buon vecchio alien ci può venire in aiuto per installare questo interessante software.

Per prima cosa è necessario scaricare l'rpm che si trova qui

Si trasforma in .deb:


fakeroot alien dvdshrink-2.6.1-2mdk.noarch.rpm

Rinnovamento tecnologico

Finalmente il mio server (Shaka) è operativo, tranne dnsmasq che devo ancora configurarlo. Non è stato tanto difficile, la parte più faticosa è stata re-installare tutto da zero perchè è saltato l'hard disk, operazione non trascurabile visto che Gentoo, anche da stage2 ha impiegato una buona giornata di compilazione, però questo è un discorso a parte... Il prossimo passo è pianificare in maniera ottimale i Backup: la posta ora risiede sul server che inoltre ha anche una unità DAT HP Colorado da 8Gb.

Rinnovamento tecnologico

IBM: Linux costa meno!

Dopo mesi di relativa calma, IBM ha ravvivato il dibattito su quale sistema operativo sia piu' economico da installare e da gestire tra Linux e Windows sponsorizzando due rapporti, svolti da societa' di ricerca indipendenti, dai quali emerge non soltanto che il sistema operativo del pinguino e' significativamente meno costoso di Windows e di Unix, ma anche che l'uso di Linux comporta una serie di benefici secondari che vanno considerati quando si valutano i costi. Scott Handy, vice presidente IBM per Linux, presentando questi due studi ha sottolineato che non rappresentano una risposta diretta alla campagna "Get the Facts" di Microsoft, ma piuttosto una risposta alle richieste dei clienti di avere maggiori informazioni su questi argomenti. Handy (IBM) ha detto: "Abbiamo ricevuto molte richieste dai clienti perche' fossero pubblicate delle ricerche che mostrassero l'altro lato della medaglia, ovvero il punto di vista di Linux. Ho la ferma convinzione che i clienti si fidino di IBM e che ci ritengano credibili visto che offriamo soluzioni per Linux, Unix e Windows." Nel primo studio sponsorizzato da IBM, intitolato "TCO For Application Servers: Comparing Linux With Windows And Solaris", la societa' di ricerche Robert Frances Group ha confrontato il costo per acquistare, implementare ed eseguire un application server sotto Linux, Windows e Sun Solaris, rilevando che Linux costa il 40 percento in meno rispetto ad un server Windows equivalente su x86 e il 54 percento in meno rispetto all'equivalente server Solaris su SPARC. I costi del server Linux erano di 40.149 dollari contro i 67.559 dollari del server Windows ed gli 86.478 dollari del server Solaris. Robert Frances Group ha svolto questo studio intervistando i responsabili IT di piu' di venti aziende che hanno almeno duecentocinquanta dipendenti e che si occupano di selezionare i sistemi operativi e le decisioni di acquisto in campo informatico.