Wordpress, un anno dopo: sempre gli stessi problemi

Wordpress, un anno dopo: sempre gli stessi problemi

È passato circa un anno dal mio ultimo post che trattava l'argomento Wordpress. Ed oggi, come anche dodici mesi fa, mi sorprendo del fatto che a distanza di anni le criticità di Wordpress non siano ancora state risolte.

Già lo scorso anno ero rimasto molto deluso dalla mancata evoluzione del CMS (vedi articolo: "Wordpress: la delusione continua"). Però, per motivi lavorativi ho comunque dovuto usare questa piattaforma per la creazione di alcuni siti web non molto complessi.

Effettivamente in diversi casi Wordpress è stata una scelta interessante, soprattutto dal punto di vista economico.

Nel caso di progetti low budget  e senza troppe pretese il sistema regge anche piuttosto bene, mentre quando cominciano ad emergere delle esigenze un filino più complesse rispetto allo standard sono necessari degli sforzi che, a mio avviso, sono eccessivi.

Inoltre un enorme problema che ho riscontrato più volte è legato alla gestione dei siti multilingua. Ad esempio il noto plugin WPML non è pienamente compatibile con molti template e plugin con risultati a volte disastrosi.

La sincronizzazione dei contenuti è spesso incompleta ed ha dei comportamenti anomali soprattutto nel caso in cui siano presenti plugin per la composizione visuale del layout (ad esempio i famosi Visual Composer e Avia Layout, molto diffusi nei temi pre-fatti che si acquistano online).

Se da un lato il progetto Wordpress continua ad evolvere ed è estramente interessante, all'atto pratico le criticità si rivelano con un uso intensivo.

Anche nel 2015 userò e consiglierò ancora Wordpress per determinate tipologie di clienti, ma eviterò sicuramente di proporlo in progetti di media ed alta complessità.

Condivido in pieno quello che hai scritto riguardo a WP.
Pierluigi

In effetti mi sto approciando con molta difficoltà alle funzionalità multilingua, direi articolo più che appropriato!

Condivido praticamente tutto quanto detto e aggiungo che, come giustamente fai notare, per progetti di media/grande complessità a risentirne oltre che la parte sicurezza è anche la parte derivante dalle risorse. Wordpress proprio perchè è nata come piattaforma di blog e poi è diventato un CMS "tuttofare" si è arricchito tanto da avere funzionalità relative al core che spesso appesantiscono di molto il sito. Fino a quando la visibilità e medio/bassa non è una problematica ma quando il sito diventa un pò più "popolare"...

Sono pienamente d'accordo sul fatto che la gestione del multilingua è molto complessa e spesso WPML su molti temi non è una soluzione praticabile.

Ciao,
sono perfettamente d'accordo con te. Wordpress è un cms buono, anzi ottimo per piccoli e medi progetti, ma se devi realizzare qualcosa di più strutturato meglio valutare altre alternative. Il problema principale secondo me è la sicurezza e se hai letto c'è stato un bel problema con l'ultima versione (4.2)
ciao

Mi ero "perso" questo post :-/
Letto adesso, condivido!
Andrea

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.