GNU/Linux

Un mese di Arch Linux

Ormai è da circa un mese che ho installato nella mia workstation casalinga la distribuzione GNU/Linux Arch Linux. Si tratta di una distribuzione ottimizzata per i686 e non è consigliata ad utenti alle prime armi.

Arch Linux è una distribuzione Linux "general purpose", cioè che si adatta a tutti gli scopi. È veloce, leggera, flessibile e molti dei componenti di sistema sono semplici da comprendere e modificare. Questo fa di Arch Linux una buona distribuzione su cui "farsi le ossa". Ad esempio non sono presenti programmi automatici per la configurazione del sistema.

Kernel News

A due settimane dall'uscita del Linux Kernel 2.6.16, è già pronta la versione 2.6.17-rc1 che include numerose features e bugfix per stabilizzare e rendere migliore il ramo 2.6.x. Tra le novità, nel Core ci sono dei cambiamenti riguardo la gestione dei semafori. In particolare nel ChangeLog si parla di "Robustness": quando un processo esce prematuramente finchè ha un pthread_mutex_t oppure viene killato (kill -9), allora chi sta attendendo il lock deve essere avvisato che l'ultimo possessore del lock è terminato in un modo anomalo. Per risolvere questo tipo di problema si utilizza l'API pthread_mutex_lock() che ritorna un valore di errore se il proprietario termina prima del previsto. In questo modo il sucessivo proprietario del lock può decidere come procedere. Oltre a questo è stata migliorata la gestione della paginazione e delle ottimizzazioni per quanto riguarda le dimensioni del kernel. Infine ci sono anche numerosi aggiornamenti per ALSA, V4L e per il sistema SCSI.

Patch per glibc e binutils

Ho scovato un interessante messaggo nella mailing list delle binutils. Michael Meeks (Novell) propone a Ulrich Drepper (lavora sulle binutils e sulla glibc, Red Hat) un "evily hackish prototype" (letteralmente: "prototipo per un metodo diabolico") che sembra aumentare notevolmente la velocità dei processi di sistema, in particolare dei processi di rilocazione. Ispirato dal codice di Solaris, il sig. Meeks ha implementato una patch che lavora allo stesso modo della funzione -Bdirect di Solaris appunto. Con questa patch afferma di aver ottenuto sostanziali miglioramenti, ad esempio ottiene un incremento del 45% per il caricamento di OpenOffice.org!

Patch per glibc e binutils

Ubuntu Linux promette bene

È da un anno circa che sul mondo intricato delle distribuzioni GNU/Linux è apparsa questa distribuzione sudafricana dal nome esotico.

Ubuntu è una distribuzione Linux che parte dall'ampia base Debian e aggiunge: edizioni regolari (ogni sei mesi), un chiaro fuoco sull'utente e sulla facilità d'uso ("it should Just Work", TM) ed un impegno ad aggiornamenti di sicurezza con 18 mesi di supporto per ogni edizione.

Ubuntu Linux promette bene

Che client email usi?

Ho letto un interessante intervista a Marissa Mayer, responsabile in Google dei prodotti di ricerca e del feedback degli utenti, che dichiara di utilizzare il servizio di Gmail per le email private (per una media di 15-20 email al giorno), ma usa Pine per il resto della posta elettronica, stiamo parlando di 7-800 email giornaliere! Pine è un potente client email con una interfaccia a caratteri che funziona tranquillamente in ambienti GNU/Linux. Sinceramente preferisco Mutt, un software simile a Pine, ma OpenSource, però questi son gusti personali.

IBM chiude con Microsoft

Secondo quanto riportato su numerosi siti, sembra che il contratto che IBM ha con Microsoft, termini ad ottobre di quest'anno. Ciò significa che IBM non adotterà Windows Vista ma, già da luglio, verrà effettuata una migrazione su sistemi Red Hat. Qualcuno potrà mantenere i vecchi sistemi Microsoft, ma questi non saranno sostituiti con le future versioni di Windows.
Se anche IBM sta adottando