...e il rito mortale

Per suonare il brano "Per Elisa" di Beethoven al pianoforte non si usano i pedali.

Le tre cantiche della Divina Commedia (Inferno, Purgatorio e Paradiso) finiscono con la stessa parola: "stelle".

Alla fine di un concerto, il direttore d'orchestra stringe la mano al Primo Violino in rappresentanza di tutta l'orchestra.

la domanda dell'angolo:
Cosa significa quando sull'etichetta di un capo d'abbigliamento è scritto "Lavare al rovescio"?

A dire il vero non ho mai visto etichette che riportano la scritta "Lavare al rovescio". Di solito si legge stirare a rovescio perché eviti di rovinare le stampe o di creare striscie lucide sul capo (se stiri con la luce artificiale, per esempio, ma anche se il capo è semplicemente di tessuto sintetico).
Comunque io uso capovolgere i capi da lavare perché si dovrebbero rovinare meno. Nel senso che si sfregano meno dalla parte che a te interessa di più, cioè il diritto. Inoltre se ci sono applicazioni al capo d'abbigliamento (paiette, bottoni ecc), sbattendo sul cesto della lavatrice è più facile che si stacchino o si rovinino in ogni caso.
Ho sentito dirmi "gira la roba" anche per evitare che qualcosa prenda colore da qualcos'altro, ma penso che non sia un metodo molto efficacie...

La stessa risposta mi è stata fornita anche da altre persone. Quindi la roba si rovinerebbe meno. Sono poco convinto anch'io.

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.