UPS ed alimentatori

Sembra confermata una "incompatibilità" tra gruppi di continuità (UPS) di basso costo/qualità e alimentatori dotati di controllo PFC, sopratutto se del tipo attivo. Risultano casi di danneggiamento serio dell' alimentatore nella parte a tensione di rete a seguito di mancanze e ripristino di rete sotto UPS. La cosa è da ritenersi possibile nei casi in cui la forma d'onda generata dal gruppo di continuità sia particolarmente irregolare o l' elettronica del gruppo, nelle transizioni tra rete e mancanza di rete, generi picchi o deformazioni della sinusoide tali da innescare risposte distruttive nella circuiteria dell' alimentatore. A questo problema, l' unica soluzione possibile è quella di utilizzare UPS di qualità, con forma d' onda sinusoidale ed evitando i modelli off-line (a intervento).

Questo è quanto afferma l'azienda Elma S.R.L. in una nota nel loro sito.

Uno studio di IBM inoltre rivela che un computer è soggetto ad una media di 120 problemi di alimentazione al mese. Ciò può comportare usura dei componenti, blocchi di sistema, ma anche perdita di dati o danneggiamento dei componenti.

Anche APC, azienda leader del settore, indica che il 45% dei tempi di fermo macchina sono da addebitarsi a problemi di alimentazione.

Attualmente si trovano in commercio tre tipologie per i gruppi di continuità: off-line, interactive ed on-line. I primi sono delle apparecchiature decisamente economiche, i secondi hanno dei filtri più complessi ed uno stabilizzatore per la tensione di uscita. I gruppi di tipo "on-line" invece sono più costosi, però garantiscono un risultato decisamente migliore grazie al tipo di tecnologia adottata.

Quando si decide di acquistare un gruppo di continuità è quindi molto importante tener ben presente queste cose. Ultimamente si riescono a trovare dei gruppi di continuità di tipo off-line anche a cifre non spropositate, un consiglio è quello di rivolgersi eventualmente ad un esperto per valutare che tipo di apparecchiatura è necessaria per le proprie esigenze.

Comunque, meno spendi per un UPS, più rischi di non essere protetto... di hard disk, mainboard ed alimentatori le discariche sono piene!

Quindi niente ups a 50 euro?

Ero tentato di metterne su uno, visto che a casa salta la luce anche senza motivo.

Salta la luce anche senza motivo?

Bè io vivo in un paesino....e la corrente salta spesso...ank se non piove!!

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.