Uè Paolo!

Uè Paolo!

Il principe Filippo (consorte della regina Elisabetta II) è famoso per le sue gaffe. Un giorno la regina stava incontrando alcuni giovani soldati, feriti in guerra; ad uno, accecato per una ferita, chiese se riuscisse ancora a vedere qualcosa. Il principe Filippo, inserendosi nella conversazione, disse: «No, a giudicare da quella cravatta!»

Le suore, da alcuni anni, non hanno più l'obbligo di cambiare nome. Ciò per renderle più facilmente rintracciabili quando vanno in missione umanitaria all'estero.

Anche il vino più cattivo diviene buono se gli si aggiunge del finocchio. È ciò che facevano gli osti imbroglioni in passato. Da qui l'espressione "infinocchiare".

Angolo di vita vissuta:

Qualche giorno fa sono uscito con l'auto dal garage. Salendo la rampa le ruote slittavano nonostante le gomme da neve. Poi mi sono accorto che avevo il freno a mano tirato.

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.