Se le Distribuzioni Linux fossero ragazze...

Leggendo le solite discussioni sul perchè scegliere questa o di quest'altra distro mi è venuto uno sbadiglio. Possibile che non sia ancora chiaro a molti che le distribuzioni Linux sono come le ragazze?

Ci si innamora di una o di un'altra per motivazioni del tutto irrazionali. Nessuna di loro è perfetta, ma ognuna ha le sue caratteristiche che la rendono speciale e te la fanno amare, odiare o semplicemente avere una relazione temporanea con loro. Non è chiaro? Beh allora, se le distro fossero ragazze, ecco le loro caratteristiche e la loro personalità.

NOTA 1: Per tutti: trattasi di humor di tipo "verticale" ovvero per addetti ai lavori. Se non conoscete la storia e le vicissitudini delle varie distribuzioni è abbastanza difficile che afferriate i doppi sensi e le allusioni. Spero vivamente che il testo piaccia a molti anche se mi rendo conto che non è adatto a chi non conosce il mondo linux.

NOTA 2: Per le ragazze: ovviamente è humor, e spero assolutamente non offensivo e rispettoso del gentil sesso (per il quale ho il massimo rispetto e anche grande dispiacere che siano così poche le donne che si vedono nei LUG). Naturalmente ho dipinto qualche ritratto in maniera caricaturale, ma sto parlando di distribuzioni linux paragonate a donne, e quindi ho dovuto ricorrere ai soliti luoghi comuni (tipo i tacchi alti o le unghie spezzate). Mi scuso in anticipo.

Fedora: Laura, la ragazza della porta accanto

E' un tipo abbastanza normale, e lo sa, ma ci tiene a sembrare speciale. Come bellezza non è niente di eccezionale, ma si trucca bene. In apparenza è bionda ma molti la ricordano qualche anno fa al liceo, quando era bruna, non molto alta e anche un po' grassottella. Ma da allora si è sottoposta ad una dieta ferrea, si è tinta i capelli e porta i tacchi alti.

E' assolutamente una maniaca del look. Qualche anno fa ha scelto il suo look, una variante del casual tendente al serio-ma-non-troppo, e si attiene rigorosamente a quello. Qualche che sia l'occasione (laurea di amici, matrimonio o perfino funerale di qualche nonno della comitiva) si veste sempre e comuque allo stesso modo.

Al primo impatto ti sembra bella e simpatica, ed è molto facile cominciare a parlare con lei. Dopo un po' ti rendi conto che è assolutamente convenzionale e anche abbastanza conformista, e che ci tiene moltissimo a piacere a quanti più possibile, indistintamente. Per questo motivo non si crea troppi problemi a essere anche un po' mediocre.

Comunque riesce ad avere successo in gruppo, e tutto sommato piace a molti ragazzi proprio per questi motivo. La sua comitiva è sempre la più grande e lei è abile in qualche modo a influenzarla. La sorella maggiore ha subodorato l'affare e ha aperto un pub. E lei, senza farsi troppo scrupoli, riesce sempre a portare la comitiva al pub di sua sorella, anzi ha fatto in modo che sia diventato un punto d'incontro. Per questo motivo, sta facendo fare affari d'oro alla sua famiglia.

Mandriva: Deborah, l'aristocratica

Deborah è una ragazza di una bellezza mozzafiato. Quando la vedi rimani a bocca aperta, sia per la sua effettiva bellezza naturale, sia per il suo modo di vestire, raffinato, elegante, e anche molto molto sexy. E' assolutamente, senza mezzi termini, la prima scelta per gran parte dei ragazzi che entrano nel gruppo, soprattutto i più giovani e inesperti.

E Lei non si crea problemi ad essere attraente. Quando le parli si rende disponibile e ti porge lei gran parte dei discorsi. Quando stai con lei ti senti forte, capace, in gamba; lei ti semplifica la vita, ti rende le conversazioni facili e divertenti; sorride e tutto sembra facile e solare con lei. Una gran dama che ti fa perdere la testa come niente.

Ogni volta che un ragazzo nuovo ha preso una cotta per lei, parte la cordata di salvataggio degli altri ragazzi che cominciano a cercare di svegliarlo. E si scoprono alcune verità. Per esempio si viene a sapere che la sua famiglia ha avuto grossi problemi finanziari per diversi anni e ha rischiato a lungo il pignoramento della casa. Si viene a sapere che il padre ha divorziato perchè aveva messo le corna alla madre con una brasiliana. E si viene a sapere che lei in realtà è un pochetto instabile, che tende all'isterismo e ad essere irragionevole e pretenziosa.

Insomma una tipa che porteresti volentieri a teatro e di cui saresti fiero, ma che se ci dovessi correre insieme la Parigi-Dakar , correresti dei rischi. Per esempio che ti si presenti alla partenza con tre bauli di cose "assolutamente indispensabili", che urlerebbe per tutto il tempo per la polvere e il fango, e che dopo un'ora ti farebbe fermare e perdere la corsa perchè si è spezzata un'unghia.

Suse: Andrea, la Yuppie

Il suo nome viene spesso considerato maschile, e la cosa in realtà la fa felicissima, anche se è femminista convinta. Le succede di arrivare a un appuntamento di lavoro, in cui la si conosce solo per nome; chi la attende regolarmente dice, stupito "ma io credevo che...". Lei sa benissimo che cosa credeva, ma taglia corto "credeva cosa? Mi fa capire se la cosa potrebbe fare qualche differenza?", e si immerge subito in questioni di lavoro, in cui è bravissima.

Ci tiene ad avere successo nel lavoro e non accetta in nessun modo che l'essere donna la limiti. Studia Economia e Gestione Aziendale alla Bocconi, ed ha sempre il massimo dei voti. Il suo look è di tipo business: tiene sempre i capelli abbastanza corti e veste dei tailleur grigi, da donna in carriera, in cui si dà poco spazio alla femminilità.

Se cerchi di parlarle, in prima approssimazione è aperta e ti dà spazio. Ma parlare con lei è sempre abbastanza guidato: cosa vuoi ottenere? dove vuoi arrivare? cosa ti interessa fare? Non ti da spazio per argomenti che ritiene irrilevanti o futili, in quanto il suo scopo è sempre quello di arrivare al dunque, al risultato, perdendo meno tempo possibile.

Si sa che avere una relazione con lei è possibile ma costoso, molto costoso. Non perchè lei sia un tipo utilitaristico, ma perchè innanzitutto ha abbastanza del suo, e lo spende. E' ricca di famiglia ma ha anche saputo rapidamente conquistarsi la sua posizione, e guadagna bene.

Quindi, se si va a cena fuori, non è certo per andare alla pizzeria dietro l'angolo, e non penserai che paghi tutto Lei... No, la sua parte se la paga Lei (ci mancherebbe), ma la tua parte, del ristorante di lusso, te la devi pagare tu. Quindi se vuoi stare con lei, ti conviene fare prima due conti e chiederti se te la puoi permettere...

Debian: MonaLisa, la cyberpunk

Nessuno sa quale sia il suo vero nome, tutti quanti la conoscono per il nick che usa nel suo sito, nel suo blog, nella sua email e nella chat. Quando la vedi, dei adattarti al suo look, tutto cuoio e piercing, con pettinatura stile "incidente d'auto". In realtà è carina, ma non lo si direbbe, visto che fa di tutto per nascondere la sua bellezza.

Non è difficile trovarla: è sempre al centro sociale, ed è sempre impegnata in discussioni politiche, comitati, in organizzazione di manifestazioni e sit-in. Praticamente è impossibile trovare una occasione con cui puoi parlarle a tu per tu, visto che se non è per una riunione, con venti persone minimo e per qualche iniziativa di carattere politico-sociale, lei non esce di casa.

Parlare con lei è abbastanza difficile. Non perchè non si lasci attaccar bottone, ma perchè ti sommerge rapidamente con discussioni complesse, pesanti, intricate, e che richiedono un sacco di conoscenze che normalmente tu non hai. Insomma se provi a parlare con Lei ti senti rapidamente ignorante e inadeguato. Ammesso che ti capiti l'occasione in cui il discorso è già incominciato, e tu sia per caso "ferrato" sull'argomento di cui si parla, se provi ad intervenire ti trovi subito con un altro problema: che lei ne sa COMUNQUE più di te, e ti snocciola rapidamente tutte le opzioni e le alternative. Così, se prima credevi di sapere una certa cosa, dopo aver avuto a che fare con lei non ne sei più tanto sicuro...

Comunque, si sa che, nonostante la difficoltà di parlarle, in verità molto fedele e anche molto generosa. Il suo ragazzo, lo stesso da tempo immemorabile, è il più fissato, politicizzato, radicale e polemico che si possa immaginare. Ciò nonostante, e nonostante le apparenze, filano d'amore e d'accordo senza apparenti problemi oramai da almeno un decennio.

Slackware: Greta, la ragazza seria

Alta, ossuta, e gracilina, si dice che abbia avuto anche qualche problema di salute in passato, da cui si è ripresa. E' anche una delle più anziane del gruppo, ma è ancora single. Pare che abbia avuto infatti delle relazioni di lunga durata in passato, che sono finite, e per sua decisione.

Ciò nonostante lei non è certo la tipa da "primo che capita"; se ci parli te lo fa capire o te lo dice anche in faccia, apertamente. Lei è per le relazioni di lunga durata, in cui si sta insieme e si costruisce qualcosa, un po' alla volta e stabilmente.

Quindi non è affatto facile averci a che fare. Lei è garbata, ma parlare con lei è abbastanza difficile. Devi conoscerla molto bene, prima di trovare la chiave di accesso ai suoi ragionamenti. Non è il tipo che ti semplifica la vita. Se vuoi avere qualche punto di contatti, ti devi dare da fare e cercare di capirla a fondo, e lo devi fare con fare disinteressato, perchè non è una tipa disponibile.

Comunque se ci metti sufficiente pazienza e impegno, puoi ottenere da lei innanzitutto una grande amicizia, di quelle solide e importanti, che sono preziosissime nella vita. E poi, chissà, forse anche qualcosa in più.

Trustix: Mimì, la timida

Piccolina e minuta, ha una forza che non ti aspetteresti. E ancora meno ti aspetteresti che in realtà è (DAVVERO) cintura nera di karate. Ma rimane una ragazza molto timida e chiusa. La sua unica amica è Laura, a cui si sforza di assomigliare, ma non troppo.

Parlare con lei è difficilissimo. E' estremamente diffidente e chiusa. Qualunque argomento trovi per attaccar discorso lei è abile a lasciarlo cadere nel nulla o a liquidarlo come "pericoloso" o "imbarazzante". Si vocifera che un ragazzo, che prese una cotta per lei, la "assediò" per un anno intero senza riuscire a ottenere nulla. Lei si rivelò completamente "blindata" e inattaccabile.

In realtà è anche abbastanza difficile trovarla e parlarle a viso a aperto, visto che esce piuttosto di rado, e solo per poco tempo. Praticamente l'unico modo di comunicare con lei è con messaggi di testo. Quindi lo puoi fare via chat (sempre che Lei ti dica il suo alias) o in uno dei canali irc che frequenta (sempre che riesci a riconoscere il suo nick).

Ubuntu: Sheila, la bellezza esotica

Sheila è arrivata da poco nel gruppo ma ha creato un grande scompiglio. Sheila è una bella ragazza di colore, abbastanza giovane ma che dimostra molti più anni ed esperienza della sua età effettiva. Si dice che questo sia grazie sua madre, che ha una grande conoscenza e saggezza, e che abbia anche una certa esperienza nella politica.

Praticamente da quando è arrivata nel gruppo non si parla d'altro. Il fatto che sia una ragazza di colore inoltre ha eccitato molti animi perchè è diversa dalla "solita sciacquetta" che si trova nel gruppo, ed inoltre è indubbiamente molto intelligente. Socialmente è abile: è capace di farsi molti amici e di essere simpatica e amica di tanti.

Questo è il motivo per cui molti "galletti" si vantano di aver avuto una relazione con lei, anche se di fatto non hanno fatto molto di più che scambiare due chiacchere. Anche a causa di questi idioti si è diffusa la voce che Lei sappia fare meraviglie nell'intimo, e che sia fondamentalmente "diversa" e più capace di altri.

In realtà l'unico del gruppo che effettivamente ha avuto una relazione con lei, dice, senza entrare in dettagli, che in apparenza è eccezionale. In realtà è si una persona moderna, aperta e intelligente, e quindi al passo coi tempi. E questo semplifica le cose con lei, all'inizio. Ma sotto sotto, conoscendola meglio, è come le altre: anche lei ha le sue incertezze, le sue instabilità, e le sue difficoltà di relazione se tocchi qualche tasto in cui non si sente molto sicura.

(Fonte: http://michele.sciabarra.com/page/Se_le_distro_fossero_ragazze)

all'inizio pensavo che fosse stata la tua mente a partorire questi paragoni...poi ho visto che c'è qualcun'altro più matto di te. Apppproposito, quand'è che 6 libero che ti passo a trovare?è passato taaanto troppo tempo...

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.