NSLU2 e Debian: server a basso consumo!

  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/vhosts/www.finex.org/httpdocs/sites/all/modules/inline/inline.module on line 489.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/vhosts/www.finex.org/httpdocs/sites/all/modules/inline/inline.module on line 489.
  • strict warning: Only variables should be passed by reference in /var/www/vhosts/www.finex.org/httpdocs/sites/all/modules/inline/inline.module on line 489.

[inline:nslu2.jpg=NSLU2]L'NSLU2 è un dispositivo prodotto dalla Linksys che permette di collegare ad una rete due unità di memoria tramite interfaccia USB2/1. Contiene una CPU Intel XScale a 266Mhz, una memoria flash da 8Mb (per il firmware) ed una memoria RAM di 32Mb. Dispone inoltre di una interfaccia di rete 10/100.

Tramite una interfaccia web è possibile configurare e gestire i dispositivi di memoria collegati tramite le due porte USB. Si possono configurare le directory condivise, la gestione degli utenti che possono accedere alle varie condivisioni eccetera.

A questo punto molti si sono chiesti se era possibile sfruttare questo hardware per installarci qualcosa di più che un semplice sistema di condivisione di memorie. Ebbene, su questo (abbastanza) economico gingillo ci si possono installare molteplici sistemi basati su GNU/Linux. E' nato quindi il sito http://www.nslu2-linux.org/ che raccoglie i principali:

  • Unslug
  • Debian
  • SlugOS

Dopo un po' di ricerche ed approfondimenti ho deciso di implementare anche io quindi un server basato su Debian utilizzando l'NSLU2. Attualmente il mio server casalingo non svolge molte mansioni, quindi l'idea di sostituirlo con uno a basso consumo energetico è decisamente interessante. Inoltre, è molto meno rumoroso di un PC con tutte le sue ventole!

L'installazione di Debian è banale, qui si trova una semplice guida. Terminata l'installazione, l'unica particolarità è che gli aggiornamenti del kernel potrebbero causare problemi al boot, quindi prima di eseguirli sarà meglio chiedere un consiglio nelle apposite mailing list (debian-arm) o tramite IRC (irc.oftc.net, #debian-arm).

A questo punto abbiamo tra le mani una classica installazione di Debian e come tale la possiamo gestire: abbiamo a disposizione tutti i repository Debian (più di ventimila pacchetti software). Attenzione però: bisogna ricordare che comunque si dispone di una CPU a 266Mhz e soli 32Mb di RAM, quindi in base a questo bisognerà bilanciare un po' i software per non rallentare troppo il sistema.

Attualmente ho implementato un server per i backup centralizzati che lavora anche come mail-server. Sto eseguendo i seguenti servizi:

  • samba
  • dovecot-imapd
  • spamassassin
  • rsync

Con le impostazioni di default l'utilizzo della memoria è piuttosto alto, ma rientra nei limiti. La CPU invece è abbastanza libera tranne in casi particolari, comunque sembra reggere piuttosto bene il carico di lavoro.

Se si vuole realizzare un piccolo server casalingo, economico e funzionale, un NSLU2 ed un paio di Hard Disk USB possono risolvere moltissimi problemi!

figata...lo voglio vedere questo mostro! e' enormus!
proprio una treccata la domanda di matematica...stavo pensando a una risp assurda, poi ho letto sotto...

Dimenticavo di specificare le dimensioni dell'apparecchio: 13x10x3 cm.

Io l'ho appena preso nel tentativo di mettere un client torrent per evitare di dover tenere acceso il PC! Tu hai fatto qualcosa di simile?
CIAO

Certo, non è affatto male!

ciao, avrei bisogno di un aiutino con la configurazione di dovecot. ho letto tra i commenti al blog di beggi che sei riuscito a farlo andare.io purtroppo non ci son riuscito! grazie

Esattamente che problema hai?

grazie per aver risposto! ho installato dovecot dal repository e modificato il file config indicando i file di user e password ed il percorso dei messaggi. il server (imap e pop3) parte ma se provo a connettermi, appena autenticato mi chiude la connessione con un errore. riguarda la impossibilità di creare i file lock. ho provato a modificare anche i paramenti che ho trovato in dovecot.conf relativi al tipo di lock da usare ma non è migliorata la situazione. domattina lo avrò di nuovo sottomano (il linksys) e potrò fare altre prove. qualsiasi suggerimento sarebbe apprezzato

Bisognerebbe controllare i file di log per cercare di capire come mai la connessione viene chiusa.

il sistema è

Welcome to Unslung V2.3R63-uNSLUng-6.10-beta
  ---------- NOTE: THIS SYSTEM IS CURRENTLY UNSLUNG ----------

ecco il log di dovecot

dovecot: Feb 23 10:03:18 Error: POP3(username): link(/share/hdd/data/HDD_1_1_1/Mail/info/.temp.ARCHIVIO.8480.3ec91e0ee0f11a45, /share/hdd/data/HDD_1_1_1/Mail/info/dovecot.index.log.newlock) failed: Operation not permitted
dovecot: Feb 23 10:03:18 Error: POP3(username): file_dotlock_open() failed with file /share/hdd/data/HDD_1_1_1/Mail/info/dovecot.index.log: Operation not permitted
dovecot: Feb 23 10:03:18 Error: POP3(username): link(/share/hdd/data/HDD_1_1_1/Mail/info/temp.ARCHIVIO.8480.abd29078eeb78ccb, /share/hdd/data/HDD_1_1_1/Mail/info/dovecot-uidlist.lock) failed: Operation not permitted
dovecot: Feb 23 10:03:18 Error: POP3(username): file_dotlock_open(/share/hdd/data/HDD_1_1_1/Mail/info/dovecot-uidlist) failed: Operation not permitted
dovecot: Feb 23 10:03:18 Error: POP3(username): Couldn't init INBOX: Internal error occurred. Refer to server log for more information. [2008-02-23 10:03:18]

devo formattare il disco usb in un formato particolare?

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.