KDE 4.5.2, un passo in avanti

KDE 4.5.2, un passo in avanti

In questi ultimi mesi ho preferito non aggiornare il sistema e continuare ad utilizzare KDE 4.4.5 invece di passare a KDE 4.5.0/4.5.1 a causa di diversi bug particolarmente fastidiosi. Anche dopo l'uscita di KDE 4.5.2 ho atteso qualche settimana per essere sicuro che la situazione fosse migliorata e, solo dopo aver effettuato alcuni test, ho deciso di aggiornare il software.

Il principale bug che mi ha costretto a slittare l'aggiornamento è legato ai driver video, al gestore delle finestre KWin ed agli effetti grafici.

Il bug non è ancora completamente risolto per i chip grafici ATI ed Intel, ma per i possessori di schede NVidia è possibile aggiornare senza alcun problema e godersi gli effetti grafici molto piacevoli e, in diversi casi, anche utili per la produttività personale. Gli altri,invece, dovranno disabilitare gli effetti grafici per poter usare il nuovo KDE 4.5.2.

Va sottolineato che il problema non è un bug del codice di KDE, bensì un difetto di alcuni driver e delle librerie grafiche che non implementano completamente e correttamente delle specifiche per l'accelerazione grafica.

A parte questi intoppi, devo ammettere che la nuova versione di KDE è l'ennesima release contenente piccoli ma importanti miglioramenti. L'usabilità e l'estetica sono state curate e sono state introdotte alcune piccole nuove funzionalità per semplificare e arricchire l'esperienza d'uso del sistema.

La funzionalità che più mi piace è il nuovo concetto di attività che trovo molto utile, soprattutto in vista di quanto annunciato per KDE 4.6. Già ora poter creare più attività con i propri desktop e widget è decisamente comodo per distinguere degli spazi di lavoro.

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.