It's AJAX time!

It's AJAX time!

Dopo aver tanto sentito parlare di AJAX, dopo averlo visto in azione ormai già su numerosi siti web (gmail, flickr, etc...), dopo aver letto numerosi articoli sia sul web che su riviste... ho deciso di provarlo proprio qui, su FiNeX.org.Come vi sarete già accorti, il menu laterale qui a destra è diverso da prima: cliccando sui titoli "Pagine", "Archivi", "Categorie" etc, si espandono con un effetto grafico i vari sottomenu. Tutto questo l'ho realizzato in pochi minuti... beh, in realtà non proprio pochi: ho impiegato quasi mezzora per fare le varie prove e raggiungere il risultato desiderato, però visto ciò che ho ottenuto direi che questo tempo è stato speso bene.

Ma veniamo al punto centrale della questione: AJAX. Ho trovato una libreria in JavaScript molto interessante, Moo.FX, che permette di applicare semplici effetti grafici in una pagina web. Sono bastate pochissime righe di codice (una decina circa) all'interno del mio template per WordPress e qualche accorgimento nella gestione dei vari blocchi del menu per integrare l'effetto grafico per espandere/ridurre i blocchi del menu.

Sono stupito dell'estrema facilità d'uso di questa libreria. Ho anche guardato il codice di Moo.FX ed è veramente chiaro e semplice, meno di 300 linee di codice! Insomma, ora che ho provato sulla mia pelle (e sul mio sito) una delle tante possibilità offerte dal connubio di JavaScript e XHTML, credo proprio che in futuro utilizzerò parecchio AJAX.

P.S: Per Paolo, AJAX non è un detersivo!

Carino! Non mi ero accorta della differenza, a parte il carattere più grande con cui sono scritte le notizie del blog. Un suggerimento: se non si legge sull'articolo, capire che i menu sono a "tendina" non è immediato: sembra più un errore, visto che non ci sono segnali che lì ci sia qualcosa da cliccare. Sarà anche fatto così, ma è poco intuitivo in mia opinione...

Ho già sistemato, ora i titoli dei blocchi sono "cliccabili", passandoci sopra con il mouse vien fuori la manina :-)

Tra l'altro, come hai notato ho ingrandito le dimensioni dei caratteri delle notizie, credo che ora sia più leggibile vero?

Hmm carino ma da quel che ho capito ajax è fatto, sì per effetti carini come questi, ma per molto altro e credo abbia delle potenzialità incredibili. Guarda http://finance.google.com/finance come esempio (o maps). Se sei interessato a componenti più interessanti: dojotoolkit.org tra l'altro stanno lavorando ad una grid ajax! Se è semplice da usare mi sa che il prox. progetto per un db userà ajax!
Pare vicina l'era dell'uso del software senza scaricarlo, con tutti i suoi pro e contro.

Caspita, Google Finance non lo conscevo. Comunque per restare in tema di componenti etc, stanno spuntando framework come funghi, vedi i vari Ruby On Rails (che sfrutta AJAX), oppureRico. Si trovano numerosi link interessanti.

Già l'ennesimo errore dell'opensource! Ma perché non si organizzano e puntano ad un unico progetto cazzuto? Ad ogni modo anche molte compagnie stanno sviluppando dei loro framework, pure google ha rilasciato il suo. Per eclipse c'è qualcosa di figo? Magari grafico?

Ho letto poco tempo fa di IBM che sta puntando su eclipse per lo sviluppo in AJAX (http://www.eclipse.org/proposals/atf/). Tra l'altro anche Adobe sta già lavorando sempre in questo ambito con Spry.

Grazie per la specifica, era probabile che mi confondessi: dopotutto, chi non usa un detersivo sul suo sito internet?

AJAX è più potente di quel javascript che hai messo. Potrebbe farti usare OpenOffice via web come se avessi sul tuo PC.

Beh, ho già visto dei prototipi di software per l'office automation in AJAX, sono formidabili!

Bè io ho appena installato linux sull' ipod....gira ank qui??ihi hih scherzo =))

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.