La configurazione del nuovo server Debian

La configurazione del nuovo server Debian

Un po' alla volta mi stanno arrivando tutti i componenti del nuovo server. Ora manca solo un hard disk e poi potrò procedere all'installazione del sistema operativo (Debian GNU/Linux). Con l'occasione darò una sistemata anche alla mia workstation: da quando ho aggiunto l'ultimo disco, lo scorso anno, non ho mai avuto la possibilità di configurare al meglio le partizioni.

La CPU che ho scelto per il server supporta la tecnologia Intel® VT e ciò mi sta facendo valutare l'opzione di virtualizzare qualche servizio.

Questo server dovrà svolgere diversi compiti:

  • IMAP Mail server
  • Web server per lo sviluppo
  • Backup server

Dovecot: server di posta IMAP con Debian

Per gestire la corrispondenza elettronica continuerò ad affidarmi a Dovecot. Si tratta di un server IMAP e POP3 Open Source dagli elevati standard di sicurezza, molto veloce e completamente conforme allo standard IMAP (fonte), al contrario di molti altri server IMAP come Courier-IMAP e Cyrus (entrambi Open Source) oppure Zimbra, Gmail o MS Exchange che non sono completamente standard e non soddisfano appieno le mie esigenze.

Dovecot, infine, oltre alle ottime caratteristiche tecniche è anche semplicissimo da configurare.

Come installare e configurare Dovecot con Debian

L'installazione è molto veloce, come per la maggior parte del software su Debian. È sufficiente il classico:

apt-get install dovecot-imapd

per avere il programma installato nel sistema (meno di una decina di Mb se non ricordo male).

Il passo successivo è quello di configurare il server IMAP modificando poche righe nel file di configurazione /etc/dovecot/dovecot.conf per specificare il protocollo che si vuole usare ed il percorso dell'archivio, nel mio caso:

protocols = imap imaps

e

mail_location = maildir:~/Maildir

A questo punto, se non servono particolari configurazioni, il server IMAP sarà configurato.

Come faccio ad inviare e ricevere la posta con il server Debian?

Mancano però altri due tasselli per completare il setup di gestione delle email nel server: sono necessari anche un MTA (mail transfer agent) ed un servizio per recuperare le email dai vari account che posseggo.

Come MTA ho scelto Postfix già da diversi anni: è un prodotto stabile, sicuro ed efficiente. La configurazione nel caso di un piccolo server è piuttosto semplice, anche se a prima vista potrebbe sembrare diversamente.

Per scaricare le email invece uso Fetchmail (assieme a SpamAssassin). Anche qui una soluzione classica e funzionale.

Web server con Debian per lo sviluppo

Il server, oltre a gestire le email, serve anche per la realizzazione delle applicazioni web, per implementare e testare i prodotti senza dover installare il software "server" nella workstation e, soprattutto, per non essere vincolato ad una sola macchina per lo sviluppo.

Apache e MySQL sono quindi la scelta obbligata per questo tipo di attività.

Anche il processo di installazione e configurazione di Apache e MySQL su Debian è molto facile. Con apt-get i pacchetti si installano in pochi minuti e per la configurazione bastano veramente pochissime operazioni: MySQL si configura tramite un wizard durante l'installazione ed Apache necessita solamente di alcuni accorgimenti nei file di configurazione.

Backup server, Debian e Rsync.

Il terzo ed ultimo compito del server è quello di effettuare delle copie di salvataggio dei dati, dei documenti e dell'archivio progetti. Per quanto riguarda i backup sono molto esigente e, grazie al nuovo server, i dati saranno ancora più al sicuro grazie ad un backup aggiuntivo ottenuto con un piccolo RAID.

I dischi in RAID serviranno per il backup del backup, anche se potrei considerare il backup attuale come sistema di backup del RAID...

Per effettuare i backup utilizzo Rsync. Anche questo software l'ho scelto perché unisce una estrema facilità d'uso ad elevate prestazioni. Tramite Rsync i dati della workstation e del server sono copiati periodicamente nei dischi dedicati alle copie di sicurezza.

Virtualizzare o non virtualizzare?

Con il nuovo server vorrei ottenere un sistema ancora più affidabile e sicuro rispetto al vecchio, che comunque sta ancora svolgendo il suo lavoro egregiamente. Virtualizzare alcuni servizi potrebbe essere molto utile per separare le funzionalità legate allo sviluppo dalla gestione della posta.

Il sistema host potrebbe occuparsi di effettuare i backup e permettere l'esecuzione dei due sistemi guest, il mail server personale ed il web server per lo sviluppo. Prima di realizzare il setup definitivo dovrò comunque effettuare un po' di test per monitorare le prestazioni di questa configurazione.

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.