Alice a 4mbit/s (by SkyLuke)

Commento di SkyLuke alla notizia dell'aumento di banda da parte di Telecom:

Il 1 aprile 2005 Telecom Italia inizierà la commercializzazione delle ADSL 4096/256, sia sul mercato retail attraverso Alice, che sul mercato wholesale (quello per gli ISP come NGI).

Questo servizio è destinato ad essere un enorme pacco di Telecom Italia, vediamo perchè:

  1. il servizio è rate adaptive, con una velocità di aggancio in downstream da 1536 a 4096 Kbit/s e in upstream da 225 a 256 Kbit/s. La forchetta in downstream è notevole. Questo significa che esiste un'alta probabilità che, nemmeno a livello fisico, queste linee andranno mai a 4mbit/s. Sostanzialmente è impossibile dire a priori quale sarà la velocità massima della linea.
  2. la banda minima garantita è di 20kbit/s, ossia 1/200 (un DUECENTISMO) rispetto alla velocità di picco.
  3. Telecom fornisce questo servizio SOLO su nuovi VP "speciali" dedicati a queste linee e fissa già a priori le politiche di upgrade basate sul numero di utenze. La scaletta è la seguente:

    PCR (Kbit/s) MCR (Kbit/s) Soglia per l%uFFFDupgrade del VP (numero clienti finali attivi)
    5.120 1.024 45
    6.144 2.048 90
    6.144 3.072 135
    8.192 4.096 180
    10.240 5.120 225
    12.288 6.144 270
    16.384 8.192 360
    20.480 10.240 450
    25.600 12.800 560
    30.720 15.360 670
    35.840 17.920 790

Ve la spiego in due parole:

Telecom ci obbliga a mettere fino a 45 (QUARANTA-CINQUE) poveri utenti a 4mbit/s dentro a un VP da 5mbit/s (con 1mbit/s di banda garantita, tra l'altro!!!).

Solo al 46° utente possiamo chiedere un upgrade al successivo scalino da 6mbit/s e cosi' via.

Ora, vi posso assicurare che con simili concentration rate il servizio funzionerà malissimo.
Da nostra esperienza, già con QUINDICI utenti 1.2mbit/s (figuriamoci a 4mbit/s) compressi dentro a un VP a 5mbit/s si avrebbe una saturazione totale del VP... non oso pensare con 40 clienti. Praticamente avrebbero ping > 1000ms costante e performances massime intorno ai 4/5kbyte/s.

Solo sui VP di grandi dimensioni (>500 clienti) si potrà avere speranza di dare un servizio decente.

Sui VP attuali, NGI pratica un concentration rate QUATTRO volte minore rispetto a quello proposto da Telecom e nonostante questo ci sono comunque dei VP che si saturano lo stesso.
Ma almeno con l'infrastruttura attuale abbiamo la possibilità di chiedere noi un upgrade per sistemare la situazione.
Invece con le linee a 4mbit/s NON possiamo chiedere upgrade prima di raggiungere il numero minimo di clienti da loro imposto, ovvero in caso di saturazione abbiamo le mani legate.

Quindi, non riteniamo che questa offerta abbia i requisiti minimi di qualità per NGI e pertano abbiamo deciso di attivare il servizio, in via sperimentale, solo su Milano e Roma (dove abbiamo speranza di arrivare ad almeno 500 clienti in tempi brevi e avere un VP dimensionato in modo adeguato).

NGI farà di tutto per imporre a Telecom di variare l'offerta a 4mbit/s in modo che diventi vendibile con uguale qualità in tutta Italia.

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.  Switch to audio verification.